Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

EMERGENZA CORONAVIRUS COVID - 19 AGGIORNAMENTO DEL 04/08/2020

Data:

04/08/2020


EMERGENZA CORONAVIRUS COVID - 19 AGGIORNAMENTO DEL 04/08/2020

Si fa seguito alle comunicazioni dei giorni scorsi relative alle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19, per informare delle nuove disposizioni adottate dal Governo Regionale del Kurdistan.

In particolare, l’accesso ai negozi e ai pubblici esercizi sarà consentito solo a chi indossa la mascherina.

Parchi, caffè, piscine, palestre e locali notturni restano chiusi. Continuano ad essere vietati anche funerali, matrimoni e cerimonie simili. I ristoranti potranno solo effettuare consegne a domicilio.

Cliniche e laboratori resteranno chiusi per 14 giorni a partire da oggi, 4 agosto.

Resta in vigore il divieto di spostamento tra le province curde, ad eccezione dei diplomatici stranieri e delle Forze della Coalizione.

Le Agenzie delle Nazioni Unite e le Organizzazioni internazionali potranno circolare, previa autorizzazione. Eventuali deroghe per motivi particolari potranno essere richieste tramite una procedura elettronica.

Vietati anche i viaggi dal Kurdistan alle province irachene per una settimana, a partire da oggi, 4 agosto.

E’ stabilito un generale utilizzo delle mascherine, anche all’aperto qualora non sia possibile mantenere la distanza interpersonale di 1,5 metri. In caso di violazione, sono previste sanzioni.

La frontiera di Ibrahim Khalil rimarrà chiusa al transito dei turisti per una settimana, a partire da oggi, 4 agosto.

Le persone di ritorno in Kurdistan hanno l’obbligo dell’isolamenti fiduciario per 14 giorni. In caso di violazioni sono previste sanzioni, aggravate dall’eventuale positività al coronavirus e dalla trasmissione del contagio ad altre persone.

Si raccomanda ad ogni buon conto di attenersi scrupolosamente a tutte le disposizioni contenute nel decreto n. 46 del 4 agosto 2020, del cui intero testo si invita a prendere attenta visione.

Il Consolato continua a lavorare a distanza ma raggiungibile ai contatti: cellulare: 009647508787807; email: erbil.consolato@esteri.it .

Si fa riserva di comunicare eventuali ulteriori informazioni o avvisi.


161